Alimenti Encyclopedia · Sapere cosa si mangia!



Voi qui: BibiteBevande alcolicheVino





↑ top · Indice



Vino frizzante tedesco

Pubblicità

Il vino frizzante è un vino con un contenuto alcolico minimo del 8,5 Vol.-% che alla temperatura di 20° C mantiene una pressione dovuta all'anidride carbonica di 1-2,5 atmosfere, e presenta una spuma evidente . L'indicazione Perlwein (vino frizzante) sull'etichetta è obbligatoria. I vini frizzanti costituiscono una categoria di bevande a se stante, non rientrano né in quella dei vini spumanti, né in quella dei vini "tranquilli" (vini non spumeggianti). Inoltre in Germania il vino frizzante non può venire messo in commercio nelle bottiglie da vino spumante, perché non è soggetto alla tassa sullo spumante e potrebbe venir scambiato per tale.


↑ top · Indice



Metodi per la preparazione del vino frizzante


Per la preparazione del vino frizzante si possono distinguere tre metodi:

  • Aggiunta di anidride carbonica (anidride carbonica esogena) a un vino tranquillo. L'aggiunta di anidride avviene con il cosiddetto prodedimento di carbonicazione (iniezione di anidride carbonica).
  • La fermentazione del mosto avviene nelle autoclavi: l'anidride carbonica rimane imprigionata e si accumula nel vino.
  • Il vino con un determinato tenore di zucchero residuo non ancora fermentato viene fatto fermentare per ottenere il contenuto di anidride carbonica (endogena) desiderato. Un altro sistema usato per la rifermentazione del vino consiste nell'aggiunta di mosto concentrato.

↑ top · Indice



Procedimento MicoTener

La maggior parte dei produttori di vino frizzante raccolgono l'anidride carbonica prodottasi durante la prima fermentazione, che viene poi aggiunta più tardi al prodotto, ottenendo il vino frizzante. In questo modo l'anidride endogena, depurata e trattata, può venire aggiunta in un secondo momento al vino, in osservanza delle direttive di legge. Per far ciò esistono vari procedimenti, fra gli altri anche il cosiddetto procedimento MicoTener, che consiste nell' iniettare nel vino l'anidride carbonica endogena ad alta pressione. Il vino frizzante presenta in questo modo un perlage finissimo, molto omogeneo e persistente, paragonabile addirittura a quello dello spumante maturato in bottiglia sui lieviti per molti anni. Il procedimento MicoTener inoltre elimina anche i persistenti sentori di difetti nel vino. Questo metodo attualmente viene adoperato in Germania soltanto dalle Cantine Gibbert.

Se il vino frizzante viene ottenuto con l'aggiunta di anidride carbonica, è obbligatorio dichiararlo in etichetta. In Italia la denominazione per legge è "vino frizzante gassificato", a cui va aggiunta la dicitura "vino addizionato di anidride carbonica".


↑ top · Indice



Vino frizzante austriaco e svizzero

In Austria il vino frizzante è un vino che contiene fino a 40 g di zucchero non fermentato per litro, e fino a 12 Vol.-% di alcool effettivo, e può avere una sovrapressione a 15 °C compresa fra 0,5 e 2 atmosfere. In Svizzera il vino frizzante viene prodotto con le uve della specie vinifera (Vitis vinifera), e deve presentare una pressione compresa fra 1,6 e 2,5 atmosfere. L'aggiunta anche parziale di anidride carbonica va dichiarata in etichetta con la dicitura "mit Kohlensäure imprägniert" (addizionato di anidride carbonica). Il contenuto di alcool effettivo non può essere inferiore a 8 Vol.-%.


↑ top · Indice



Vino frizzante italiano

Per la legislazione italiana, può essere denominato frizzante un vino che che alla temperatura di 20° C mantiene una sovrapressione dovuta all'anidride carbonica di 1-2,5 atmosfere, con contenuto alcolico totale non inferiore a a 9 Vol.-%. I vini frizzanti sono classificati in 4 categorie: vino frizzante, vino frizzante I.G.T.(a indicazione geografica tipica), vino frizzante D.O.C e vino frizzante D.O.C.G.


↑ top · Indice



Vino frizzante - il sapore

Il vino frizzante è caratterizzato da un sapore leggermente dolce, che bilancia l' "asprezza" dell'anidride carbonica.

In Germania il vino frizzante era molto apprezzato fino ai primi anni Cinquanta, in seguito però è passato a poco a poco di moda, e solo verso la fine del secolo l'importazione di vini italiani, (Prosecco frizzante), ne ha aumentato la popolarità. Nel frattempo anche i vini frizzanti di produzione tedesca hanno riacquistato importanza sul mercato, quasi sempre venduti sotto la denominazione di "Secco".


↑ top · Indice


Seguimi

foodlexicon.org @ google+:



↑ top · Indice


Ladezeit: 0.006896 Sekunden