Alimenti Encyclopedia · Sapere cosa si mangia!



Voi qui: AlimentiPescePesci d'acqua salata




L' aringa del Pacifico (zool.: Clupea harengus pallasi) appartiene alla famiglia zoologica dei Clupeidi (zool.: Clupeidae), che fanno parte dell'ordine zoologico dei Clupeiformi zool.: Clupeiformes). È un pesce d'acqua salata di piccole dimensioni, che supera raramente i 40  cm di lunghezza. Ha corpo allungato, fusiforme, coperto da scaglie sottili, una mandibola prominente e opercoli lisci. La pinna dorsale a raggi molli è situata quasi al centro del dorso, la pinna caudale è forcuta. La livrea è di color grigio - verde scuro sul dorso, via via più chiara fino a diventare argentea sul ventre. L' aringa del Pacifico è un pesce gregario, vive in banchi molto numerosi ed è diffusa in tutto l'Oceano Pacifico, dal Giappone alla Corea, e dall'Alasca alla California.


↑ top · Indice



Aringa: Contenuti nutrizionali

La percentuale edibile, (i filetti) va dal 40 al 55 %. Dato il contenuto in grassi relativamente alto, (15 - 17,8 %), viene annoverata fra i pesci grassi e irrancidisce facilmente. Per questo andrebbe consumata freschissima o o conservata al più presto. L'aringa è ricca anche di vitamina D e B12.


↑ top · Indice



Aringa: utilizzazione e preparazione


Le aringhe crude andrebbero consumate soltanto se sono state preventivamente surgelate, in caso contrario c'è il rischio di contrarre l'anisakidosi, una malattia gastrointestinale causata dalle larve del "verme delle aringhe". L'aringa si presta ottimamente a essere affumicata e marinata, il pesce fresco può essere cotto in padella, intero o a filetti, condito solo con un po' di sale e insaporito poi con una spruzzata di succo di limone. Come contorno si possono servire patate bollite, saltate nel burro e aromatizzate con prezzemolo.


↑ top · Indice


Seguimi

foodlexicon.org @ google+:



↑ top · Indice


Ladezeit: 0.007661 Sekunden