Alimenti Encyclopedia · Sapere cosa si mangia!



Voi qui: BibiteBevande alcolicheVino




Il Pinot grigio è un vitigno a bacca bianca, conosciuto in Germania come Grauburgunder, grauer Burgunder o Ruländer e in Austria come grauer Mönch. In Svizzera è chiamato Malvoisie e in Ungheria Szürkebarát. Il Tokay d´Alsace invece non è propriamente un vitigno, ma il nome dato un tempo in Alsazia ai vini prodotti da uve Pinot grigio. La denominazione è in uso ancora oggi, nonostante sia stata vietata.

In Germania la superficie coltivata a Pinot grigio è piuttosto ristretta, ammontando solo al 3% del totale, ed è concentrata soprattutto nel Baden. In Francia il vitigno è coltivato prevalentemente in Alsazia, in Europa è diffuso anche nell'Italia del Nord (in particolare nel Triveneto), in Austria e in Ungheria.

Gli Spätlese e gli Auslese da Pinot Grigio sono annoverati fra i migliori vini tedeschi. Fra gli aromi caratteristici predominano la mela, la pera, l' ananas e il pompelmo, nei Ruländer tipici si possono avvertire anche note di miele.

Secondo i risultati delle analisi, il Pinot grigio è nato come mutazione genetica del Pinot nero (Pinot noir). In Germania i vini da Pinot grigio vengono distinti in due categorie totalmente diverse, a seconda del tipo di vinificazione. Dall'impiego di uve molto mature, a volte anche botirizzate, si ottengono vini "oleosi", ricchi di estratti, a bassa acidità e alta gradazione alcolica, che soprattutto nel Baden vengono chiamati Ruländer. Uve meno mature, senza traccia di muffe nobili, danno un vino più leggero, dall'acidità discreta e di facile abbinamento. Questi vini vengono per lo più chiamati Graubunder - e non Ruländer, nonostante si tratti dello stesso vitigno.


↑ top · Indice


Seguimi

foodlexicon.org @ google+:



↑ top · Indice


Ladezeit: 0.006663 Sekunden